17:59

Basket – Maurizio Del Testa confermato, sarà ancora lui il capitano della Virtus Cassino

Tempo di sliding doors in casa rossoblù. Dopo le partenze in ordine di tempo di Serra, Birindelli, Marsili e Quartuccio, ecco la prima ufficialità in entrata in casa BPC Virtus Cassino, ed il primo atleta da cui ripartire, non poteva essere altri che il capitano, Maurizio Del Testa. In queste ore è arrivata l’ufficialità del rinnovo del contratto per il forte atleta toscano che vestirà ancora il rossoblù benedettino. Uomo vero, leale e disponibile, pronto al sacrificio, che al suo primo anno “lontano da casa”(Maurizio è di Cecina, toscano purosangue, ndr), ha guidato le “V” rossoblù di coach Luca Vettese fino alle Semifinali Playoff per l’accesso alle Final Four per la Serie A2 nella stagione 2016-2017 che si è da poco conclusa. Guardia-Ala di 189 cm per 80kg di peso, Maurizio giocherà dunque per il secondo anno consecutivo all’ombra dell’abbazia di Montecassino, dopo aver militato dalla stagione 2006-2007 fino a quella scorsa, nel Basket Cecina.  Dunque i colori rosso e blu rimangono i colori preferiti di “Mau”, dopo Cecina? Cassino.
Nel suo primo anno da protagonista vero, quello della stagione 2010-2011, Maurizio realizza in Toscana 176 punti in totale, 5.7 ppg in 31 gare disputate, con un high score di 15pt nella sfida contro Sassari.
Nel 2012-13 l’apporto del“rinnovato” capitano rossoblù risulta sempre più decisivo alla causa dei suoi, con un incremento nello score fino a raggiungere i 6.3 ppg. La consacrazione del numero 10 cassinate però, prima di approdare nel Lazio, arriva nella stagione sportiva 2014-15, dove grazie anche alle sue prestazioni, raggiunge la finale nel Girone A di Serie B, per poi fermarsi solo davanti alla corazzata Siena, che di lì a poco conquisterà in quell’annata magica una meritata promozione. Altra stagione a “casa”, per poi vestire la maglia della società presieduta dalla presidentessa Formisano, dove nella stagione regolare, ripetiamo da poco conclusa, realizza la bellezza di 9.6 ppg, in oltre 24 minuti giocati, con percentuali quasi uniche al tiro per la Serie B Nazionale (53% da 2; 38% da 3). Quinta posizione conquistata dai Maurizio e dai suoi compagni al termine della regular season ed eliminazione in semifinale playoff solo in gara 5 contro Napoli, dove Mau è decisamente l’ultimo ad arrendersi e a gettare la spugna, proprio come solo i veri capitani sanno fare, pur di non vedere la propria nave affondare. Il suo high score viene fatto registrare nella meravigliosa vittoria in casa cassinate contro Palestrina, dove è autore di una prestazione a dir poco impressionante: 30 minuti giocati e 23 punti realizzati, con il 100% da 2 (4/4) e con il 65% dall’arco dei sei e settantacinque (5/9). Esemplare difensore e lottatore, oltre che ottimo tiratore, Maurizio è oramai diventato un simbolo della squadra del DS Leonardo Manzari e di Coach Luca Vettese, che hanno voluto fortemente che il giocatore toscano rinnovasse il suo contratto con la Virtus. “Ripartiamo dall’uomo simbolo di un’annata da incorniciare e che speriamo di ripetere” è il commento di Leonardo Manzari, DS dei lupi cassinati “Maurizio ci assicura tanto agonismo, tanta verve difensiva e soprattutto tanta imprevedibilità offensiva. Completa alla perfezione il nostro ideale di esterno e soprattutto ne apprezziamo le doti umane e morali che fanno di lui un punto fermo dello scacchiere che stiamo allestendo per la prossima stagione!”  Ecco le prime parole del confermato capitano cassinate :”Per la prima volta lo scorso anno sono venuto via dalla mia città, perchè volevo mettermi alla prova fuori dalle mura di casa ed affrontare un’esperienza di crescita e di conoscenza verso nuove realtà. Dopo questa prima esperienza posso ritenermi più che soddisfatto della scelta intrapresa la scorsa estate: quella di venire a Cassino si è rivelata una scelta azzeccata! Appena ho ricevuto la proposta di rinnovare il contratto sono stato orgoglioso di indossare nuovamente questa maglia perché ho capito, grazie anche agli attestati di stima che provenivano dalla dirigenza, di aver lasciato qualcosa di positivo. Gli obiettivi prefissati per il prossimo futuro mi fanno ben sperare e ho accettato di proseguire il mio percorso con la Virtus Cassino perché fin da subito mi è stata data tanta fiducia, anche grazie al ruolo di capitano che mi è stato affidato. Un ruolo carico di fascino ma allo stesso tempo impegnativo, soprattutto per una persona come me, non molto brava con le parole, ma che con i fatti vuole dimostrare di meritare questa maglia, di lottare su ogni pallone per la stessa e di incarnare i valori di cui la dirigenza si fa portatrice. Spero che quest’anno che stiamo per affrontare possa riservarci tante soddisfazioni e gioie, perché davvero ce le meritiamo. Ci vediamo ad agosto!”. Quindi non ci resta che gridare: Comandi… CAPITANO!

ULTIMI ARTICOLI

Commenti

commenti

ARTICOLI CORRELATI