18:43

Ceccano – Acqua, disagi e accuse

Torna a fare rumore l’emergenza idrica nella città di Ceccano. Ad intervenire è Umberto Fiorini di Patto Civico, che senza mezzi termini afferma che “è una questione di dignità e rispetto”. E prosegue: “A distanza di circa un anno dalla mia riflessione sulla drammatica situazione idrica che stanno vivendo i cittadini di Ceccano, compreso il sottoscritto, noto come ancora ad oggi ciò che stia accadendo sia inverosimile e fortemente offensivo nei confronti della popolazione che si trova costretta non solo a pagare bollette esorbitanti ma addirittura a porre rimedio – se così si può chiamare – a questa carenza spendendo con grandi sacrifici altri soldi per poter usufruire con serbatoi, autoclavi, e altri sistemi, l’approvvigionamento di acqua. Non dovrebbe essere così, è imbarazzante e vergognoso che chi gestisce il sistema idrico ceccanese possa comportarsi in questa maniera e ancor peggio non offrire una tempestiva soluzione o miglioria a tale criticità, lasciando intere zomne del paese nel disagio più completo. Come si può rinunciare ad esempio all’igiene personale o alla pulizia quotidiana della propria abitazione? Come può un cittadino difendersi da questo? Non può diventare l’acqua un problema quando la stessa dovrebbe essere un cardine della civiltà e della società”.

ULTIMI ARTICOLI

Commenti

commenti

ARTICOLI CORRELATI