Boville Ernica – La differenziata la fanno in pochi, il Comune predispone più controlli

289

Rifiuti, crollata negli ultimi mesi la raccolta differenziata a Boville Ernica, con conseguente esorbitante aumento dei costi di conferimento in discarica dell’indifferenziato, il nuovo sindaco Enzo Perciballi costretto a correre ai ripari, invita i cittadini a eseguire correttamente le procedure di conferimento dei rifiuti solidi urbani con il sistema del porta a porta e annuncia controlli da parte della Polizia locale e sanzioni per chi non ottempera.

Un’altra grana da risolvere ad appena dieci giorni dall’insediamento per l’amministrazione del primo cittadino Perciballi.  Dopo la vicenda della pubblica illuminazione, solo per citare la più eclatante, ieri mattina è scoppiata un’altra emergenza.  ”Troppi rifiuti conferiti in discarica fanno lievitare la spesa del bilancio Comunale. E’ quanto si legge in una nota in cui fra l’altro si legge: “Lievitano in modo esponenziale le tonnellate di rifiuti conferiti nella discarica di Colfelice e di conseguenza anche le fatture della Saf.

E’ quanto emerso da alcuni controlli contabili effettuati dagli uffici competenti del Comune di Boville Ernica.  L’amministrazione del sindaco Enzo Perciballi, ancora in fase di insediamento, annuncia controlli sulla corretta differenziazione e sanzioni per i trasgressori da parte della Polizia locale”.

“Si invita la cittadinanza ad eseguire la differenziata in modo corretto al fine di evitare sanzioni. A breve disporremo controlli da parte del personale della Polizia locale – spiega direttamente Perciballi – che seguirà gli automezzi adibiti alla raccolta. Chi non avrà rispettato le procedure di conferimento praticando la corretta differenziazione verrà multato”. E aggiunge:  “Gli uffici comunali competenti stanno già provvedendo alla campagna informativa attraverso il sito internet istituzionale del Comune, ma anche con avvisi cartacei che verranno affissi su tutto il territorio, nei luoghi di aggregazione e presso le attività commerciali”.

“Questo provvedimento – spiega il primo cittadino – si è reso necessario dopo l’accertamento, da parte degli uffici, che negli ultimi cinque o sei mesi c’è stato un notevole incremento di rifiuti indifferenziati conferiti presso la discarica di Colfelice, con esorbitanti aumenti delle fatture emesse dalla Saf. Pertanto – conclude Perciballi – invito i miei concittadini ad essere ligi nell’effettuare la raccolta differenziata in modo corretto”.

Maurizio Patrizi