Sora – Strada da paura, i residenti delle Compre pronti a riconsegnare le tessere elettorali

1169

Si stanno organizzando per riconsegnare al Comune le tessere elettorali. «Tanto qui nessuno ha più voglia di votare», dicono alla Compre Alte, località alla periferia di Sora, dove lanciano la provocazione e dove monta la protesta di una quindicina di famiglie che da anni fanno i conti con una strada comunale da quinto mondo, con cunette intasate, acqua che si riversa pericolosamente sui residui di asfalto rimasti con il rischio che ghiacci, con buche talmente ampie e profonde che somigliano a crateri lunari.

«Per i nostri mezzi non c’è scampo – dicono in coro – Nemmeno procedendo con cautela, facendo la gimkana o lo zig zag riusciamo ad evitare cedimenti, avvallamenti, tratti dissestati. Questa è una strada che va rifatta completamente, sistemando le cunette, che sono in condizioni precarie. Nion ne possiamo più di essere considerati cittadini di serie B. Paghiamo le tasse come agli altri e vogliamo i servizi e fra questi una strada decorosa dove procedere in sicurezza».

Nel mirino finisce l’amministrazione in carica, quindi le manutenzioni. «Qui vengono solo quando si vota per fare promesse che poi puntualmente non vengono mantenute – concludono – La prossima volta possono pure risparmiarsi il viaggio, tanto riconsegniamo le tessere elettorali e a votare non ci andiamo».

Luciano Nicolò