Colfelice – Successo per il Concerto dell’Epifania

121

Era nelle previsioni. Il Concerto dell’Epifania (“Il tango tra storia e leggenda”) tenuto a Colfelice lo scorso 5 gennaio è stato molto apprezzato e applaudito. La sala consiliare del Comune è risultata strapiena di pubblico, venuto anche dai centri limitrofi. Erano presenti, tra gli altri, Rocco Pantanella (sindaco di Rocca d’Arce), Valentina Chianta (vicesindaco di Roccasecca), Rocco Pantanella (vicesindaco di Rocca d’Arce), Luca Fraioli (redattore de la Repubblica), Riccardo Riccardi (Associazione Le Tre Torri), Antonio Abbate (già ssessore provinciale alla cultura) e i rappresentanti della Sezione Carabinieri in congedo di Arce M.llo Mario Simonelli, Brig. Antonio Esposito e Rocco Simone.

Il Concerto (inserito nel circuito musicale “Armonie di Natale”, organizzato dalle Associazioni Culturali e Musicali Assoflute, Ararart e Le Tre Torri) ha visto l’esibizione del Mediterranea Trio con il M° Fabio Angelo Colajanni (flauto), Francesco Ciocca (sax baritono), Gianluca De Lena (pianoforte), Mauro Barreras e Ambra De Angelis (ballerini). Nell’introdurre lo spettacolo Fabio Colajanni, dinamico promotore dell’iniziativa, ha tracciato una sintesi della storia del tango, nato in Argentina tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, quando sulle sponde del Rio della Plata arrivavano immigrati di diversi Paesi europei che, mescolando le loro culture con quelle delle popolazioni indigene, diedero vita a un genere di musica che rappresentava sia l’esigenza di incontro e di dialogo che i sentimenti nostalgici delle nuove comunità. Gli artisti hanno saputo incantare il pubblico con esibizioni di grande bravura, raffinatezza e perfezione.

I brani proposti hanno consentito di rileggere il repertorio dei classici del tango argentino, dagli anni della Guardia vieja di Roberto Firpo fino al tango nuevo e ai celebri brani Libertango e Años de soledad di Astor Piazzola, uno dei più noti e popolari autori di tango. Il pubblico è rimasto affascinato, oltre che dalla musica del Tango, dalla danza di Ambra De Angelis e Mauro Barreras, maestro e ballerino di fama internazionale, i cui movimenti di passionalità e sensualità, tipici del Tango, sono stati seguiti con trasporto e applausi.