Superstrada Frosinone/Mare – Enrica Segneri (M5S): «Apriamo un tavolo tecnico per risolvere il problema»

315

La superstrada Frosinone – mare è chiusa dal mese di dicembre 2017, per lavori di consolidamento del viadotto “Anxur”, è invece ancora e per un tratto consistente interdetta al traffico. Avrebbe dovuto essere resa di nuovo percorribile dal 30 marzo di quest’anno. Siamo a maggio e il cantiere è ancora aperto. Dall’Anas dicono che tutto dovrebbe concludersi entro il 25 maggio.

Intanto i disagi per gli studenti, per le imprese sono molteplici. “La strada, dal giorno in cui è stata aperta, è da subito diventata l’alternativa alla Pontina per raggiungere da Roma le località costiere di Terracina, Gaeta, Sperlonga e del Circeo – proclamò trionfante l’allora Presidente dell’Anas SpA Vincenzo Pozzi –. Grazie a quest’arteria, che da Frosinone punta direttamente verso il mare, verranno ridotti i tempi di percorrenza per gli utenti provenienti da Nord, dalla Capitale e dalla Ciociaria, liberando da quote di traffico strade ora intasate, soprattutto nei week-end e durante gli esodi” aggiungeva. La strada, dotata di tutte le tecnologie più avveniristiche, non avrà solo una funzione turistica ma servirà anche per il trasporto merci e per rendere più competitive le aree industriali e il vicino mercato ortofrutticolo di Fondi” assicurava Storace, il giorno in cui (era il 21 giugno del 2003 e mezza), il destino ha voluto che fosse lui a tagliare il nastro. Costo complessivo dell’ opera: 95,1 milioni di euro, finanziati con fondi dell’ Anas e dell’Agenzia per la promozione e lo sviluppo del Mezzogiorno.

Ne abbiamo parlato con l’onorevole del Movimento Cinque StelleEnrica Segneri, che ancor prima di rispondere alle nostre sollecitazioni si era già sentita con il senatore Gianfranco Rufa, al quale aveva dato la sua piena disponibilità a lavorare per la risoluzione di un problema che tocca entrambe le province di Latina e Frosinone. ”La questione va approfondita con gli enti competenti – ha sottolineato la Segneri -. La competenza non è ministeriale ma provinciale e regionale. Bisogna coinvolgere le istituzioni preposte. E’ chiusa per lavori un tratto di strada di collegamento molto importante per la provincia di Frosinone e non solo anche di Latina.

La tristezza maggiore in queste situazioni di criticità è che entrambe le Amministrazioni provinciali non vengono ascoltate dalla Regione, con la scusa del depotenziamento. Cercherò in questa fase di coinvolgere i nostri consiglieri regionali Marcelli e Lombardi per avviare un tavolo tecnico specifico per la risoluzione del problema”.