Salvini e Meloni a testa bassa sull’aggressione al carabiniere a Frosinone

1824
Matteo Salvini

La notizia dell’aggressione al carabiniere da parte di un richiedente asilo avvenuta ieri a Frosinone ha un’eco nazionale. Sono intervenuti sui loro profili social sia il segretario della Lega, Matteo Salvini sia quella di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. 

“Avendo problemi con il bancomat – ha scritto Salvini –  Godsent Harmony, nigeriano ventenne, ieri a Frosinone ha pensato bene di aggredire gli impiegati dell’ufficio postale e di mandare all’ospedale un Carabiniere, tentando anche di colpirlo con una spranga.
Processato stamattina, è stato condannato ma subito rimesso in libertà, e non può essere espulso perché “richiedente asilo”.
Ma la musica presto cambierà!”

Giorgia Meloni invece ha scritto: “Solidarietà al carabiniere brutalmente aggredito a Frosinone da un nigeriano – richiedente asilo – mentre tentava di sedare una lite all’ufficio postale. Nella mia Italia tutto ciò è inaccettabile!”