Anagni/Ferentino – I controlli dei Carabinieri: sanzioni, denunce, segnalazioni al Prefetto e fogli di via obbligatori

252

Continuano incessanti i servizi straordinari per il  controllo del territorio finalizzati sia a concretizzare un’adeguata azione di contrasto alle attività delittuose  che per  garantire maggiori “standard” di  sicurezza ai cittadini, disposta dal Comando Provinciale Carabinieri e eseguita dal personale del Comando Compagnia Carabinieri di Anagni, nella sfera territoriale di competenza. Nello specifico, nei giorni 25 e 26 giugno il personale delle Stazioni e del N.O.R.M., dipendenti dal  Comando Compagnia Carabinieri di Anagni, hanno svolto mirate attività tese a prevenire i reati contro il patrimonio (in particolare i reati predatori),  il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, nonché prevenire le infrazioni al Codice della Strada, in particolare la “guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche/stupefacenti – psicotrope”, attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle principali arterie e snodi di comunicazione ed  in  prossimità dei caselli autostradali dell’A1 e delle Stazioni Ferroviarie di competenza oltre che nei pressi di locali pubblici, maggiormente frequentati da giovani. Nel corso di tale attività preventiva, venivano complessivamente: denunciate in stato di libertà tre oersone delle quali  una per il reato di  “furto aggravato” ed i restanti due per “porto di armi od oggetti atti ad offendere”,  quattro persone  segnalate alla Prefettura quali “assuntori di sostanze stupefacenti”  ed infine  venivano inoltrate tre proposte per applicazione del foglio di via obbligatorio.

In particolare: Ad Anagni , i militari del N.O.R.M., deferivano in stato di libertà un 46enne, residente in Cicciano(NA), (già gravato da vicende penali per  reati contro il patrimonio), poiché resosi responsabile del reato di  “furto aggravato”. Lo stesso  si impossessava di vari prodotti all’interno di un supermercato sito nella “Città dei Papi”  ma veniva poco dopo fermato dai militari intervenuti che recuperavano  la refurtiva, del valore di 50 euro euro 50 contestualmente restituita al  legittimo proprietario. A Ferentino i militari dei Comandi Stazione  Carabinieri di  Morolo hanno denunciato in stato di libertà per il commesso reato di “porto di armi od oggetti atti ad offendere” un 33enne  ed un 29enne, entrambi di nazionalità rumena ma residenti in Villa Latina, ( ed entrambi già gravati da vicende penali contro il patrimonio),poiché  nel corso di un controllo nella zona ASI di Ferentino venivano trovati in possesso,  all’interno delle loro autovetture,  di una “spranga in acciaio”. Le due spranghe rinvenute in loro possesso, venivano, nel medesimo contesto operativo, poste sotto il vincolo del sequestro;

Nel corso di tale attività sono stati inoltre segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Frosinone  4 giovani (due residenti ad Anagni e due a Piglio) poiché resosi responsabili della violazione amministrativa di “detenzione di sostanza stupefacente per uso personale non terapeutico”, cgli stessi venivano trovati in possesso  di sostanza stupefacente del tipo “Cocaina” per che, complessivamente risultava pesare grammi 3,6. Avanzate ricorrendone i presupposti di legge tre proposte per l’applicazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio nei confronti  altrettante persone,  poiché sorprese con fare sospetto e senza giustificato motivo nei pressi di obiettivi sensibili siti nella sfera giurisdizionale del Comune di Anagni.  

Inoltre, in ottemperanza delle ordinanze emesse dai comuni di Ferentino e Morolo per contrastare il fenomeno della prostituzione per strada, sono state elevate nei confronti di  tre meretrici  contravvenzioni per un importo di euro 50,00 ciascuna.