Veroli – Servizio civile, il Comune cerca sedici volontari

332

Anche il Comune di Veroli ha aderito al bando per la selezione di volontari per l’attuazione di Progetti di Servizio Civile Nazionale nell’ambito di Garanzia Giovani. Saranno ben 16 i volontari che una volta reclutati, potranno svolgere attività di assistenza agli anziani e ai disabili e mansioni per la valorizzazione del sistema museale pubblico e privato. Possono partecipare giovani tra i 18 e i 29 anni non occupati e non inseriti in percorsi di istruzione e formazione, i cosiddetti NEET.

Le domande possono essere presentate esclusivamente via PEC, a mezzo raccomandata A/R e mediante consegna a mano al proprio Comune. Per presentare domanda è necessario essere iscritti al programma “Iniziativa Occupazione Giovani” nonché aver richiesto il “Patto di Servizio” presso il centro dell’impiego. I candidati dovranno presentare domanda entro e non oltre il 20 luglio. Scopriamo più da vicino in cosa consistono i progetti a cui è possibile partecipare. Il primo “ A Piccoli Passi” ha come obiettivo quello di implementare, personalizzare e umanizzare le attività di supporto all’integrazione e socializzazione delle persone portatrici di handicap. Il suo scopo è quello di utilizzare i volontari per coadiuvare le figure professionali afferenti ai servizi sociali ed a supporto del personale del privato sociale, al fine di incrementare le risorse utilizzabili per un quadro più completo di opportunità da offrire alle persone con disabilità.

Il secondo “L’esperienza insegna” è un progetto animato dall’idea che l’anziano rappresenti una risorsa che adeguatamente valorizzata può portare sviluppo culturale e sociale all’intera collettività. Scopo del progetto è, quindi, migliorare la qualità della vita della popolazione anziana presente sul territorio di riferimento. In particolare si vuole ottenere un più approfondito monitoraggio sulla popolazione anziana, sia in termini quantitativi che qualitativi, creando la possibilità di far emergere nuovi bisogni e sostenendo iniziative volte alla creazione di reti solidali di auto-sostegno. Il terzo progetto “Oltre Il libro”, come già anticipato, ha quale mission la valorizzazione dei beni e dei servizi culturali attraverso il miglioramento della gestione e l’immagine delle strutture e del patrimonio culturale, con ulteriori servizi informativi e promozionali.

Alessio Donfrancesco