Valcomino – Ciacciarelli scrive a Zingaretti per la messa in sicurezza e la riapertura della SS Cassino Sora

461

Ho ritenuto opportuno, alla luce dei disagi registrati dalla chiusura della Superstrada Cassino Sora, dopo il sit in da me organizzato alla presenza dei sindaci di Casalvieri, Picinisco, Settefrati e Vicalvi, scrivere una lettera al Presidente della Regione Lazio Zingaretti.

Ho illustrato i disagi  vissuti dagli utenti degli ospedali Santa Scolastica di Cassino e Santissima Trinità di Sora, dai pendolari che quotidianamente percorrono l’arteria, evidenziando gli effetti negativi di detta interruzione della viabilità sull’economia del territorio, specie sul tessuto industriale, essendo l’arteria percorsa da un elevato numero di mezzi pesanti, data la posizione strategica di annello di congiunzione tra il cassinate ed il sorano e porta di accesso alla Regione Abruzzo. Ho chiesto espressamente al Presidente di provvedere alla messa in sicurezza dell’arteria dal rischio frane e di ripristinare, quindi, i livelli di percorribilità della stessa. Ho, altresì, sottolineato, che la situazione odierna ha una ricaduta negativa a livello di immagine, per il  territorio provinciale, in termini di competitività agli occhi di eventuali investitori. Credo fermamente che accendere i riflettori sulla questione, evidenziando quanto il rischio di dissesto idrogeologico, che vive la provincia di Frosinone, costituisca una seria minaccia all’incolumità dei cittadini ed all’economia del territorio, sia fondamentale per promuovere un piano di interventi di messa in sicurezza mirato.

È giunto il momento di cambiare modus operandi: bisogna investire nella prevenzione, nella messa in sicurezza delle aree a più alto rischio, scongiurando simili episodi, piuttostochè intervenire in casi di emergenza.